Luminescina: come viene impiegata in cosmesi per illuminare la pelle

Luminescina verbasco

Luminescina: come viene impiegata in cosmesi per illuminare la pelle

L’estratto di luminescina è una componente ad oggi molto usata per creare prodotti cosmetici, creme e sieri, con un’elevata funzione illuminante e protettiva dai raggi solari. La luminescina è un complesso attivo che deriva, tramite processi biotecnologici, dal fiore del verbasco.

La luminescina è presente in diversi organismi in natura, e produce luce visibile tramite una particolare reazione chimica. Questo elemento viene utilizzato spesso in applicazioni biotecnologiche proprio per le sue proprietà.

Per questo motivo viene anche impiegata per le sue proprietà nell’ambito della biologia molecolare e dell’imaging cellulare. In cosmetica, viene utilizzato soprattutto l’estratto di luminescina derivato dal fiore di verbasco.

Cos’è la luminescina

La luminescina nello specifico è un complesso attivo, che viene estratto tramite procedimento di bioliquefazione, dal fiore di verbasco. Questo elemento sfrutta la luminescenza per assorbire le radiazioni solari UV che sono potenzialmente dannose, per questo motivo il suo impiego si colloca anche nella cosmesi.

Diversi studi scientifici dimostrano le proprietà illuminanti di questo elemento a partire dalla sua presenza in natura: alcuni fiori attraggono gli insetti proprio grazie alla luminescenza dei petali, per cui un leggero bagliore ne cattura l’attenzione.

La luminescina è al centro di diversi studi proprio per le sue proprietà caratteristiche, illuminanti e protettive dai raggi UV, e la fotoluminescenza delle piante è la principale applicazione in natura. La fotoluminescenza garantisce quindi l’emissione di luce visibile grazie ad una sostanza derivata dalle radiazioni UV ad alta energia.

Caratteristiche del fiore di verbasco

Il fiore di verbasco, noto anche come Verbascum, è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Scrophulariaceae. Questa pianta è originaria dell’Europa, dell’Asia e dell’Africa settentrionale, ma è stata introdotta e si è diffusa naturalmente in molte altre parti del mondo.

Questo fiore è caratterizzato da una spiga alta e slanciata, che può raggiungere diverse decine di centimetri di altezza. I fiori, di solito di colore giallo, crescono lungo il fusto in modo denso. Ogni fiore ha cinque petali e cinque stami, dando alla pianta un aspetto vistoso e caratteristico.

Le foglie del verbasco sono grandi e di forma ovale. In alcune specie, le foglie sono disposte alla base della pianta, mentre in altre crescono lungo il fusto.

Protezione solare luminescina

Il fiore di verbasco è stato storicamente utilizzato per applicazioni medicinali in varie tradizioni di medicina popolare. Le foglie e i fiori sono infatti stati ampiemente utilizzati per trattare disturbi respiratori come tosse, bronchite e congestione. Alcune parti della pianta sono state anche impiegate come rimedio per i disturbi gastrointestinali e le infiammazioni.

Oltre alle sue proprietà medicinali, il verbasco è apprezzato anche come pianta ornamentale per i suoi fiori appariscenti e la sua struttura slanciata. È spesso coltivato nei giardini come pianta ornamentale, e può essere una fonte di nutrimento per le api e altri insetti impollinatori. Come visto prima, la luminescenza dei petali è in grado di attirare naturalmente gli insetti favorendo l’impollinazione.

Ad oggi questo fiore, e in particolare l’estratto di luminescina, viene impiegato nella cosmetica per la produzione di creme e prodotti per capelli, grazie alle sue particolari proprietà.

Proprietà dell’estratto di luminescina

L’estratto di luminescina è un ingrediente di origine naturale di cui sono composti diversi cosmetici per la cura della pelle e dei capelli, e si basa sulla luminescenza prodotta naturalmente dal fiore di verbasco.

La principale proprietà di questo elemento è quella di proteggere la pelle dalle radiazioni solari, UV, potenzialmente dannose per le cellule, e conseguentemente offrendole un aspetto luminoso.

Nella cosmesi viene impiegata quindi per la sua capacità di riflettere la luce solare, donando illuminazione ai tessuti, e per le sue proprietà protettive dai raggi solari. Tuttavia il fiore di verbasco viene anche utilizzato in cosmetica per altre proprietà naturali, per la prodizione di lozioni, saponi o altri prodotti per la cura della pelle. Elenchiamo qui le sue principali proprietà:

  • Effetto lenitivo: il fiore di verbasco è associato a proprietà lenitive e calmanti. Si dice che possa aiutare a ridurre l’irritazione e l’infiammazione della pelle, rendendolo potenzialmente utile per le pelli sensibili o irritate;
  • Proprietà emollienti: contribuisce a mantenere la pelle idratata e morbida, agendo come un agente emolliente naturale;
  • Potenziale effetto antiossidante: sono state riscontrate alcune proprietà antiossidanti nei composti presenti nel fiore di verbasco. Gli antiossidanti possono aiutare a proteggere la pelle dai danni dei radicali liberi, che sono implicati nell’invecchiamento cutaneo;
  • Effetto anti infiammatorio: l’uso di prodotti contenenti fiore di verbasco viene talvolta suggerito per il trattamento di irritazioni del cuoio capelluto o problemi come la forfora.

Questa sostanza viene utilizzata anche per la produzione di tisane volte a limitare gli effetti di raffreddamenti, con funzioni espettoranti.

Luminescina nella cosmesi

In cosmetica, Hemphasy ha sviluppato un prodotto formulato con diverse sostanze naturali con proprietà importanti per la cura della pelle, che al suo interno contiene anche l’estratto di luminescina derivato dal fiore verbasco.

La crema corpo idratante e illuminante formulata da Hemphasy è a rapido assorbimento, e ha un’azione illuminante, idratante e protettiva sulla pelle. Questa crema è un prodotto dedicato alla protezione della pelle, anti rughe. Al suo interno si possono individuare sostanze naturali come l’olio di jojoba, l’olio di mandorle, l’olio di semi di canapa, il burro di karité e l’acido ialuronico, ideali per mantenere la pelle sana e elastica.

In questo caso l’estratto di luminescina è indicato proprio per la sua funzione illuminante, e per la capacità di deviare o trasformare alcune radiazioni UV dannose per la pelle.